Restauro stucchi e affreschi Chiesa di San Siro

Risanamento e restauro di stucchi e affreschi nelle prime due cappelle della navata di sinistra

 

La Basilica di San Siro, situata nel quartiere della Maddalena a Genova, risale all’XI-XII secolo ed è stata la prima cattedrale della città. Inizialmente eretta come abbazia benedettina fu presto trasformata in basilica a tre navate e passata dopo un paio di secoli ai Padri Teatini. Fu parzialmente distrutta da un incendio nel 1580, dopo un paio di secoli furono ridimensionati chiostro e convento e all’inizio del 900 fu abbattuto il campanile perchè pericolante. Durante la seconda guerra mondiale subì gravissimi danni che furono subito restaurati dopo la guerra, seguendo però le logiche dell’epoca che non tenevano sempre in considerazione la storia dell’edificio, i materiali e procedimenti adeguati.

Siamo così arrivati ai nostri tempi, in cui infiltrazioni e umidità hanno ‘lavorato’ per molto tempo causando seri danni alla navata di sinistra, sia a stucchi e affreschi ma anche alla struttura.

Il restauro è stato vario e difficoltoso, ha previsto opere idrauliche, rinforzo strutturale alle lastre di marmo che non aderivano più al muro, pulitura e ripristino di stucchi, decorazioni in rilievo e di affreschi. Gli intonaci cementizi delle volte molto danneggiate dalle infiltrazioni, dopo gli interventi idraulici, sono stati demoliti e ripristinati con materiali più naturali e consoni alla struttura originaria della chiesa. Gli stucchi sono stati ripristinati modellandoli a mano libera sul posto, i marmi di rivestimento e statuari sono stati accuratamente puliti con impacchi, gli affreschi ripuliti, consolidati e integrati pittoricamente.

Il risultato è stato molto soddisfacente, sotto alcune foto con i confronti storici del dopoguerra e prima del nostro intervento. L’inauguarazione dei lavori è avvenuta alla presenza dell’Arcivescovo Cardinale A. Bagnasco il 7 luglio 2015: http://www.ilcittadino.ge.it/node/15290