Stucchi

Restauro sacrestia della Chiesa di San Filippo

La Chiesa di San Filippo è situata nel centro storico di Genova, a fianco del celebre Oratorio omonino e fa parte di un complesso conventuale molto ampio che vede la sua nascita nel 600. L’ampia sacrestia sul retro della Chiesa era uno degli ambienti che presentava gravi danni da infiltrazioni esterne. I problemi erano evidenti e molteplici: esfoliazione di colore, muri impregnati d’acqua, pezzi di stucchi modellati che inevitabilmente cadono, si frantumano, si polverizzano.

Leggi di più

Restauro conservativo faccciata Chiesa di San Siro

La Basilica di San Siro, situata nel quartiere della Maddalena a Genova, risale all’XI-XII secolo ed è stata la prima cattedrale della città. Inizialmente eretta come abbazia benedettina fu presto trasformata in basilica a tre navate e passata dopo un paio di secoli ai Padri Teatini. Dopo esserci occupati della navata interna di sinistra gravemente danneggiata da infiltrazioni e umidità, ci siamo dedicati finalmente alla facciata che necessitava anch’essa di un intervento importante…

Leggi di più

Restauro stucchi e affreschi Chiesa di San Siro

La Basilica di San Siro risale all’XI-XII secolo ed è stata la prima cattedrale della città. Fu presto trasformata in basilica e parzialmente distrutta da un incendio nel 1580, dopo un paio di secoli furono ridimensionati chiostro e convento e all’inizio del 900 fu abbattuto il campanile perchè pericolante. Durante la seconda guerra mondiale subì gravissimi danni che furono subito restaurati dopo la guerra. Siamo così arrivati ai nostri tempi, in cui infiltrazioni e umidità hanno ‘lavorato’ per molto tempo causando seri danni alla navata di sinistra, sia a stucchi e affreschi ma anche alla struttura.

Leggi di più

Restauro Campanile della Chiesa di San Martino di Polanesi

Il Campanile necessitava di un restauro agli elementi architettonici rovinati dal tempo e clima. Sia la copertura realizzato in bugnato che gli stucchi erano ricoperti da licheni, i capitelli e cornicioni presentavano lacune e mancanze, le porzioni di affresco molto deteriorate. Visto che gli originali elementi architettonici eseguiti a calce e finitura a marmorino erano stati sostituiti in grossa percentuale da recenti interventi eseguiti con una malta “bastarda” a base di calce idrata…

Leggi di più