Calco e ricostruzione delle Statue del Duomo Teramo

Calco e ricostruzione delle statue del Duomo di Teramo

Nel 2005  il portale esterno del  Duomo di Teramo è stato sottoposto a restauro. La soprintendenza decise di rimuovere le antichissime statue dell’Annunziata e dell’Angelo, risalenti al 1400, opere di Nicola di Guardiagrele, e di sostituirle con delle copie, realizzate da Cre Arte.

Considerata l’antichità e lo stato di deterioramento delle statue, l’esecuzione del calco doveva essere estremamente delicata per non compromettere ulteriormente le statue stesse. Si è deciso di non fare un calco unico ma di eseguire tanti piccoli calchi a tasselli seguendo la tecnica tradizionale per i calchi e assemblarli in un secondo momento.

Innanzitutto, dopo aver pulito a fondo la superficie, abbiamo creato una diga di creta per separare fronte e retro.

Quindi abbiamo steso la gomma siliconica, la prima mano a pennello per entrare di più nei dettagli e la seconda successivamente in pasta per rinforzare il primo strato.

A questo punto siam passati alla progettazione della suddivisione delle parti per realizzare i singoli tasselli in gesso prestando particolare attenzione ad evitare gli incastri sottosquadra.

Successivamente abbiamo applicato il gesso sui vari pezzi numerati per realizzare i singoli controstampi.

Poi, con i controstampi pronti, abbiamo dovuto creare una madre forma cioè una forma intera che tenesse insieme i vari tasselli sul fronte e una sul retro. Dopodichè abbiamo separato la  madreforma dai tasselli, ricomposto quest’ultimi e riempito i vuoti con malta idraulica  a base calce e inerti calcarei.

Risultato finale